Search
  • Luigi Gioia

Dio ci cerca

AUDIO


Una delle cose che mi piacciono di più nel modo in cui Dio viene verso di noi è che sa come toccarci ben prima che noi iniziamo a fidarci di lui e ad amarlo. Potrebbe suonare strano, ma ciò è confermato dal modo in cui vediamo Gesù interagire con le persone nei Vangeli, specialmente in Giovanni.

I meravigliosi dialoghi di Gesù con la donna samaritana, Maria, Nicodemo, Natanaele, il cieco nato, la donna adultera e Pietro ci dicono molto a proposito della nostra relazione con Dio. Essi mostrano che Dio è perfettamente in grado e desideroso di parlarci, ascoltarci e risponderci anche quando non ci fidiamo ancora di lui (come la donna samaritana e Tommaso), abbiamo ancora delle idee sbagliate sul suo conto (come Natanaele e Nicodemo), lo seguiamo per le ragioni sbagliate (come Maria), non riusciamo a vederlo (come il cieco nato), siamo ancora schiacciati dalla colpa (come la donna adultera) o quando siamo ancora pieni di velleità nella nostra relazione con lui (come Pietro).

L’unica condizione affinché questo dialogo cominci – che sia direttamente con Gesù o indirettamente attraverso la Scrittura –consiste nel non nasconderci da Dio come fecero Adamo ed Eva quando venne a trovarli nel giardino. Tutto ciò che Dio dice attraverso la Scrittura può essere racchiuso nel grido struggente ’ayyekâ – «Dove sei?» in ebraico – che egli ha pronunciato per la prima volta quel giorno e che da allora continua a ripetere.

Attraverso la Scrittura Dio ci cerca, ci aspetta al pozzo anche se non sappiamo che è lui; viene a visitarci dietro le nostre porte chiuse per aiutarci a vincere i nostri dubbi su di lui; non si tira indietro se lo consideriamo patetico, se pensiamo sia solo un profeta o non lo riconosciamo; non serba rancore se l’abbiamo tradito o ignorato. Instancabilmente, teneramente, pazientemente ci conduce ad amarlo e ad avere fiducia in lui.

Anche se la fiducia o l’amore per il Dio che parla attraverso la Scrittura non sono un presupposto, tuttavia, per capire ciò che dice, è necessario confrontarsi con questo testo non solo a livello intellettuale, ma anche con il cuore. Dobbiamo prestare attenzione sia a ciò che ci viene detto, sia a come queste parole risuonano in noi e nella nostra vita.

Illumineranno la nostra mente nella misura in cui permetteremo loro di toccare il nostro cuore.




0 comments

Recent Posts

See All